80MILA MORTI ALL’ANNO PER LO SMOG, IL NOSTRO GREEN ACT CONTRO UN GOVERNO FOSSILE

green

Ottantamila morti all’anno a causa dell’inquinamento, danni ambientali incommensurabili, aumento delle bollette, sono tutti dati correlati dalla presenza di un governo FOSSILE.

Il Governo, infatti, considera la politica energetica e ambientale come un salvadanaio di Stato e sta pianificando la riforma delle tariffe di rete e degli oneri in bolletta, che porterà nei prossimi tre anni un aumento di circa il 25% dei costi energetici per milioni di utenti. Senza dimenticare il combinato di provvedimenti anti-sviluppo sostenibile: la riforma dei Certificati Bianchi, quella sul Conto Termico, il blocco delle reti private sempre più a favore dei grandi rivenditori inquinanti e l’ennesima spinta alle trivellazioni petrolifere.

Il Green Act a 5 stelle è di segno opposto: rilancio dell’industria edile attraverso la costruzione di edifici – pubblici e privati – a consumo energetico zero; potenziamento delle misure per favorire l’efficientamento energetico delle costruzioni esistenti; stabilizzazione dell’ecobonus al 65%; investimenti pubblici nella mobilità elettrica e sostenibile.