Assumere i precari della scuola in 5 anni

DocentiAbilitati
10 anni di impegno, di gioie, di vita, di sacrifici donati al servizio pubblico sono da cestinare per il governo. Laurea + abilitazioni all’insegnamento non sono attestati di merito.

Nonostante la cappa mediatica, nonostante i roboanti annunci del Bomba, i cittadini non si sono lasciati prendere in giro e il mondo della scuola Alza la Testa, senza sindacati, senza sigle, con la forza del cittadino attivo sono scesi in piazza in 1000 provenienti da tutta Italia. Il M5S è dalla loro parte e lo ha messo nero su bianco con una proposta di legge sul Reclutamento e Formazione a prima firma Silvia Chimienti, dopo un anno di confronto con il mondo della scuola. Un piano quinquennale di assunzioni dal 2015 al 2020 di tutti i precari della scuola da realizzarsi tramite l’assorbimento delle attuali graduatorie ad esaurimento e, a seguire, della attuale seconda fascia delle graduatorie d’istituto.

Successivamente, dal 2020, si prevede una riforma globale del sistema di formazione, tale da non ricreare più le attuali sacche di precariato. Quella elaborata dal Movimento 5 Stelle è una risposta a medio-lungo termine che, da un lato, richiede tempo ma, al contempo, affronta la questione alla radice e in modo organico. Con serietà, ciò che a questo governo manca.