Home / Acqua / Aumento delle bollette dell’acqua nel Vesuviano-Sarnese

Aumento delle bollette dell’acqua nel Vesuviano-Sarnese

225109_1531272141813_7386639_n
Depositata un’interrogazione al Governo su quali iniziative abbia intrapreso, ovvero intenda intraprendere al fine di ristabilire la competenza degli enti locali sul servizio idrico integrato.
Continuerò la battaglia per la democrazia e per una gestione pubblica dell’acqua sui nostri territori a fianco della rete civica dei comitati di ato3. Abbiamo sempre contestato da cittadini una gestione nebulosa dell’acqua sui nostri territori all’interno dell’assemblee dei sindaci dell’ATO3 che oggi sono esautorati da ogni potere decisionale. Su questa antica privatizzazione si intrecciano interessi affaristici primordiali che vanno da Alberto Irace l’uomo del PD, ora renziano, che ha avviato la privatizzazione sul nostro territorio, al senatore Sarro del PDL, presidente del CDA dell’ATO ed ora commissario, a dimostrazione che le larghe intese di fatto sono sempre esistite ed ora escono semplicemente allo scoperto. In questa vicenda ci sono ACEA di Roma e la multinazionale francese Suez.
Questa gestione dei soldi pubblici da parte della Regione Campania è scandalosa e calpesta i bisogni dei cittadini. Prima si distruggono sanità, trasporti e servizi sociali e poi si regalano soldi e favori alla Gori s.p.a. mentre 53 consiglieri su una sessantina sono accusati di peculato per la gestione dei rimborsi che riguardano le spese dei gruppi consiliari.
Non so cosa aspetti Caldoro a dimettersi, il governatore che più di tutti nella storia della campania si è negato al confronto con i cittadini e le istituzioni.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=RaLEjBwcMaM]