Home / partiti / Il teatrino del PDL

Il teatrino del PDL

teatrino
Ecco il teatrino del PDL con i mezzi di comunicazione che abboccano in modo da regalare qualche punto percentuale di consensi al PDL.

1 Fingiamo di riunirci e discutere di una dimissione in massa
2 Ci dimettiamo in massa dal Parlamento
3 Berlusconi dimostra responsabilità chiedendo ai suoi servi di ritirare le dimissioni e per amore del Paese si dimette lui

Così non fa la figuraccia della decadenza con il voto M5S e PD e non perde punti percentuali di consenso.
Fratello, questo è il bello della videocrazia: milioni di italiani presi per i fondelli

0 Commenti

  1. avrei voglia di sputargli in faccia a lui e alla sua corte dei miracoli!! Intanto ci tocca l’aumento dell’Iva e l’Imu e la Tarsu e l’animaccia loro sti bastardi

  2. Intanto è il primo lei a credere che tale teatrino funzionerà….e lo sanno anche loro. Vorrei tanto credere che gli italiani apriranno gli occhi prima che la catastrofe sia completa, purtroppo i precedenti non ci aiutano. Vivo Mussolini gli italiano sono stati per la quasi totalità fascisti. Non bastarono le catastrofi in Africa e in Russia: tutti con il braccio teso. Il giorno dopo la vergogna di Piazzale Loreto non si trovava più un fascista in tutta Italia.

  3. E’ tutta una sceneggiata il pd ha dovuto salvare la faccia a berlusconi e company hanno organizzato la messiscena delle dimessioni dei parlamentari poi quelle dei ministri ora domani si ricompatteranno per dare la fiducia al governo letta e tireranno ancora a campare ogni giorno in più per loro sono $oldi!!!!!!

  4. così è passato l’aumento dell’ iva, dell’accisa sui carburanti e passerà anche rata imu…tutto per il bene del paese!! italioti non è mai troppo tardi per svegliarsi!!!

  5. il pd è peggio del pdl; condivido in pieno tale affermazione perché mentre il pdl lo conosciamo bene, sappiamo a quali interessi fa riferimento, il pd inganna milioni di elettori con la fandonia che tutelerebbe gli interessi dei lavoratori, salvo poi scoprire che in parlamento vota leggi o decreti che tagliano drasticamente lo stato sociale, le scuole, gli ospedali ecc. ma vota l’aumento delle folli spese militari, le inutili grandi opere (che ingrassano le mafie (a proposito, sara’ un caso che il governo italiano ha deciso di indire le gare di appalto per la TAV, seguendo la legislazione francese che non prevede la presentazione di documentazione antimafia? chissa’ perché…..e Caselli se lo sara’ chiesto?), è contrario all’acqua pubblica (salvo saltare sopra al referendum all’ultimo momento tipico comportamento Bersaniano). inoltre hanno mille piccoli conflitti di interesse che sommati ne fanno uno grande come quello del caimano…..