Home / ricerca / HO DEPOSITATO UNA RISOLUZIONE PER LA STABILIZZAZIONE DI 10MILA PRECARI DELLA RICERCA PUBBLICA

HO DEPOSITATO UNA RISOLUZIONE PER LA STABILIZZAZIONE DI 10MILA PRECARI DELLA RICERCA PUBBLICA

precariato

E’ necessario un piano assunzionale per gli enti pubblici di ricerca (anche quelli non vigilati dal Miur) e, a questo scopo, il governo deve adottare gli strumenti normativi necessari per consentire l’aumento dei fondi ordinari destinati alla ricerca stessa.

Inoltre chiediamo all’esecutivo di assumere ogni iniziativa utile alla stabilizzazione dei ricercatori che operano all’interno degli enti pubblici di ricerca in condizioni di precariato, assicurando le tutele introdotte dalla Carta Europea dei Ricercatori, la quale, rivolgendosi direttamente agli Stati, ne chiede l’intervento diretto al fine di garantire condizioni di lavoro eque e misurate alla fondamentale importanza del ruolo svolto dai professionisti”.

Queste richieste sono contenute nella risoluzione del MoVimento 5 Stelle appena depositata alla Camera, a prima firma del deputato Luigi Gallo.

Un’azione che si rende necessaria alla luce del fatto che il mondo della ricerca vive una condizione di sofferenza strutturale e il sistema si tiene in piedi sul precariato. Una situazione inaccettabile che svilisce i lavoratori e non consente al comparto di lavorare al meglio. Ad oggi dei nostri circa dieci mila ricercatori solo un terzo risulta essere assunto con contratto a tempo determinato. Non ci sono dubbi: per uscire da questa situazione sono necessarie maggiori risorse rispetto a quelle, esigue, attuali. Attraverso la nostra risoluzione chiediamo la realizzazione di un piano assunzionale che deve essere conforme rispetto a quanto previsto dal Decreto Madia, e che rispetti la raccomandazione dell’11 marzo 2005, 2005/251/CE, che contiene la Carta Europea dei Ricercatori e un Codice di condotta per la loro assunzione.

Una Carta i cui principi sono sostanzialmente disattesi dall’Italia, dove vige un modello di finanziamento alla ricerca italiana legato ad un sistema che ha condotto a rilevanti squilibri e ad evidenti distorsioni, affidato esclusivamente all’Anvur”.

LEGGI SU -> http://www.movimento5stelle.it/parlamento/cultura/2017/06/ricerca-la-risoluzione-del-movimento-per-debellare-il-precariato.html

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code