Home / cultura / POMPEI, GALLO E LA MURA (M5S): BUFFER ZONE, BENE STOP A CEMENTIFICAZIONE

POMPEI, GALLO E LA MURA (M5S): BUFFER ZONE, BENE STOP A CEMENTIFICAZIONE

1
POMPEI, GALLO E LA MURA (M5S): BUFFER ZONE, BENE STOP A CEMENTIFICAZIONE MA NON HA SENSO INCLUDERE NAPOLI EST 

“Finalmente, dopo una lunga battaglia che in parlamento ha condotto soltanto il Movimento 5 Stelle, il governo abbandona l’idea di costruire l’hub ferroviario agli Scavi di Pompei, impegnandosi a rilanciare la Buffer Zone Unesco. Scriverò al neo direttore generale del Grande Progetto, Mauro Cipolletta, per chiedere di visionare il piano strategico adottato dal Comitato di Gestione”.

Lo dichiarano il deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo.

“Dalle prime informazioni che abbiamo reperito – spiegano Gallo e la senatrice M5S, Virginia La Mura -, risulta che il piano strategico voglia includere anche l’area di Napoli Est. Sappiamo bene che quella periferia va riqualificata, che c’è tanto da investire sul rilancio di decine di ville vesuviane abbandonate a loro stesse. Il turismo è l’asse strategico su cui puntare per uno sviluppo del territorio sostenibile. Ma le linee guida operative dell’Unesco individuano la buffer zone di Pompei nel territorio compreso da Portici a Castellammare di Stabia. Non vorremmo che ancora una volta la Città Metropolitana facesse da asso pigliatutto, garantendosi fondi a pioggia che potrebbero favorire interessi personali, piuttosto che quelli collettivi. Il Movimento 5 Stelle ha proposto un progetto di Distretto della Grande Bellezza perché siamo convinti che lo sviluppo dei Comuni nella zona cuscinetto di Pompei, con le loro ricchezze, abbia bisogno di una visione orientata non alla cementificazione selvaggia ma alla tutela del patrimonio culturale e archeologico, al rilancio del trasporto pubblico locale e dalla nascita di un progetto di turismo diffuso che può creare nuova impresa, nuove ricchezze e nuovi posti di lavoro. E’ un piano su cui ci batteremo anche nella prossima legislatura e che, quanto prima, porteremo all’attenzione del direttore generale Cipolletta”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Scroll To Top