Home / Istruzione / “SCUOLE BELLE”, IN CAMPANIA IL GOVERNO SPRECA 160 MILIONI PER INTERVENTI INUTILI

“SCUOLE BELLE”, IN CAMPANIA IL GOVERNO SPRECA 160 MILIONI PER INTERVENTI INUTILI

precari-senza-stipendio-300x225-300x225

Il governo tiene in ostaggio i lavoratori del mondo della scuola e continua a sprecare denaro pubblico per l’esternalizzazione degli appalti di pulizia e vigilanza e per finanziare l’inutile operazione “Scuole Belle” a discapito dei fondi per l’edilizia scolastica, contro il rischio idrogeologico e per l’adeguamento antisismico. In Campania, quasi 160 milioni di euro sono stati spesi per interventi di piccola manutenzione mentre i nostri bambini rischiano di morire sotto il crollo dei tetti. Con la stessa somma, avremo potuto finanziare il recupero e la messa in sicurezza di oltre 600 scuole della nostra regione.

Oggi ero al fianco degli addetti al servizio in appalto di pulizie e decoro della scuola della Campania nel corso di una manifestazione interregionale indetta dall’Usb a Roma.

LEGGI IL MIO INTERVENTO http://www.orizzontescuola.it/news/edilizia-scolastica-gallo-m5s-campania-spreco-160-milioni-operazione-scuole-belle

Per mettere fine al precariato che da 20 anni affligge il personale ATA chiediamo l’approvazione della legge Marzana che internalizza i lavoratori e libera 12mila posti di lavoro, mentre il governo ha in mentre altri tagli definitivi per assistenti amministrativi e collaboratori scolastici: con lo schema di decreto arrivato in Commissione Cultura si decide il sottodimensionamento del personale ATA di altre 2020 unità”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Scroll To Top