Home / Ambiente / 30 MILIONI DI EURO PER BONIFICARE LE DISCARICHE ABUSIVE GRAZIE AL M5S

30 MILIONI DI EURO PER BONIFICARE LE DISCARICHE ABUSIVE GRAZIE AL M5S

d

 

E’ ora di invertire la rotta in questo Paese. Il M5S incide nelle istituzioni, ma i cittadini non devono dimenticare il fiato sul collo ai Comuni. Non facciamo sfumare queste risorse.

INFORMATI sulla mia battaglia per il Parco Nazionale del Vesuvio -> http://www.galloluigi.com/parco-nazionale-del-vesuvio/

«Accelerare le bonifiche delle discariche abusive e quindi finire di pagare le multe per infrazioni europee: sarà possibile grazie a un emendamento a prima firma Claudia Mannino passato nella legge di Stabilità», è il commento dei deputati della Commissione Ambiente del M5S.

«In Commissione Bilancio – dichiara la capogruppo M5S in Commissione Ambiente Claudia Mannino – l’emendamento è stato approvato con la seguente riformulazione: 10 milioni di euro per il 2015 e altrettanti per il 2016 e per il 2017. Trenta milioni in totale. Pur ritenendo la cifra abbastanza modesta, possiamo comunque ritenerci soddisfatti giacché il testo iniziale della Legge di Stabilità non conteneva nessuna risorsa economica per affrontare il dramma delle discariche abusive su cui, lo ricordiamo, l’Italia sta pagando salatissime infrazioni all’Europa».

Il Movimento 5 Stelle, intanto, continua la sua azione di monitoraggio verso quelle regioni e quei comuni che dovrebbero ottemperare a quanto stabilito dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea.

«La questione delle 200 discariche abusive oggetto della condanna della Corte di Giustizia dell’Unione europea che, ad oggi, è costata agli italiani circa 80 milioni di euro, ci ha visti da subito impegnati affinché questo problema venisse risolto nel più breve tempo possibile. Su questo, inoltre, bisogna ricordare come il 2 dicembre 2015 sia scaduto il secondo semestre successivo alla sentenza: da quanto si apprende resterebbero da bonificare ancora 156 discariche, quindi a breve la Commissione europea comunicherà all’Italia l’ammontare dell’ulteriore multa», sottolineano i deputati della Commissione Ambiente del M5S».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code