Home / affari / Disabilità e scuola. Le proposte del M5S

Disabilità e scuola. Le proposte del M5S

karol e la madreSei anni, malata di leucemia e privata del diritto all’istruzione: è la storia di Karol, una bambina di Pianura che si è vista negare un insegnante domiciliare che le permettesse di studiare nonostante la patologia. Il caso di Karol e degli altri 21mila studenti con disabilità della Campania è arrivato in Parlamento, oggetto di una mia interrogazione alla Camera.

Il Movimento Cinque Stelle sta reiterando da un anno e mezzo in Parlamento tante proposte sulla disabilità. Ho riunito le principali in un’interrogazione parlamentare.

– nuovi fondi agli enti locali per i servizi ai disabili

– continuità didattica per gli studenti

– Fondo di formazione per gli insegnanti di sostegno e i dirigenti scolastici

– Ridistribuzione regionale degli insegnanti di sostegno in funzione di dati oggettivi (oggi le regioni del SUD sono penalizzate)

– Insegnante di sostegno per l’intero orario scolastico se il disabile è grave

– Riduzione della burocrazia e degli oneri per le famiglie per la certificazione di disabilità gravi

– Utilizzo della tecnologia e della rete per l’inclusione scolastica.

Di casi come quello di Karol, in Campania, ce ne sono a centinaia anche a causa dell’alta incidenza di malattie infantili che colpisce la regione. Secondo uno studio dell’Istituto Pascale, tra Napoli e Caserta la mortalità per tumore è aumentata del 15-20 per cento. In alcuni Comuni, come Acerra, ad esempio, l’aumento supera il 30 per cento, fino a raggiungere picchi del 47%. Il dossier Sentieri sulle aree contaminate, che analizza dal punto di vista epidemiologico i territori più esposti, stima in 9.969 il numero di vittime dell’inquinamento in 7 anni. E sono tumori al sistema respiratorio, leucemie, malattie cardiovascolari. La colpa è della politica che in Campania sta producendo una vera e propria strage degli innocenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code