Home / cittadini / Reddito di cittadinanza. Ora mobilitazione quotidiana

Reddito di cittadinanza. Ora mobilitazione quotidiana

Lavoro o dignità

Uno dei problemi dell’Italia è il ricatto occupazionale. Il reddito di cittadinanza è una misura che va a favorire i lavoratori ed i giovani, in particolare, e li renderà liberi dal ricatto dei padroni. Il nostro obiettivo? Far sviluppare i centri dell’impiego, uno strumento che permetterà ai ragazzi di trovare un lavoro, con l’aiuto dello Stato.

Quella sul #redditodicittadinanza è stata la prima proposta di legge che abbiamo pubblicato sul nostro portale e prima di formularla è stata discussa con i cittadini: sul blog oltre 3mila commenti. Io e gli altri portavoce del M5S li abbiamo letti ed analizzati tutti, ed abbiamo ragionato sulle proposte che ci sono state presentate. Il reddito di cittadinanza, ad oggi, è al vertice della lista dei 20 punti per uscire dal buio della crisi.

Avevamo promesso che il reddito di cittadinanza sarebbe stato il primo atto di un governo a 5 Stelle. Ma una piccola vittoria riusciamo già a registrarla, pur stando all’opposizione: la proposta di legge presentata al Senato dal Movimento Cinque Stelle, a prima firma della portavoce Nunzia Catalfo, sarà discussa in Commissione Lavoro.

Reddito di cittadinanza significa dare dignità a chi è escluso dal mercato del lavoro e significa garantire libertà a chiunque di esprimersi nella propria professionalità. Vi faccio un esempio: l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria diventa uno start-up per i giovani freelance per creare nuove imprese editoriali con nuovi media. Liberiamoci così dai nostri padroni, dobbiamo smetterla di essere schiavi di questo sistema. Dobbiamo favorire le ribellioni sostenute da un’idea: i giovani giornalisti devono combattere per la propria libertà di espressione e liberarsi dal ricatto degli imprenditori dell’editoria, quei padroni che continuano a licenziare i giornalisti, nonostante la quota di finanziamenti ricevuta sia sempre la stessa. L’unico obiettivo è guadagnare di più senza curarsi della qualità del prodotto che vendono. Perché fare informazione di qualità se gli introiti del finanziamento pubblico restano sempre gli stessi? Quando si mantiene in piedi un settore in modo conservativo non si svilupperà mai l’alternativa. In presenza di un ricatto subdolo non si creerà mai nuova occupazione!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code