Home / Commissione Cultura / ANSA rilancia #M5S su Pompei ma i giornali in edicola censurano

ANSA rilancia #M5S su Pompei ma i giornali in edicola censurano

pompei2

Pompei: progetto M5S, con app tutti controlleranno crolli
Sensori segnaleranno eventuali cedimenti su smartphone (ANSA) – NAPOLI, 4 APR – Grazie ad un sistema di sensori e ad un’app i cittadini di tutto il mondo potranno controllare e verificare se negli scavi di Pompei si siano verificati crolli e cedimenti. L’idea “Smart Pompei” e’ del M5S ed e’ in linea con l’anima del loro spirito, il controllo dei cittadini. Presentata a Napoli, da alcuni componenti della commissione Cultura, i deputati Luigi Gallo e Simone Valente, da Roberto Fico, dal consigliere della V Municipalita’ di Napoli, Mariano Peluso, e dal candidato sindaco al comune di Pompei, Fabio Liguori, la Smart consentira’ di far arrivarePompei sul proprio smartphone. “Saranno posizionati dei sensori sui punti piu’ critici degli scavi – spiega Peluso – i dati finiranno su una piattaforma web e grazie ad un’app anche sul telefono cellulare”. “In questo modo non ci saranno piu’ scuse – aggiunge – non si potra’ piu’ dire ‘non ci siamo accorti del crollo'”.(ANSA).

Si preparava con segretario generale, poi fu preferita Boldrini (ANSA) – NAPOLI, 4 APR – “Dario Franceschini andava a lezione dal segretario generale della Camera perche’ si preparava a diventare presidente. Loro si preparano per avere i posti. Questa idea dello Stato come loro proprieta’ gliela dobbiamo far levare”. Lo dice il parlamentare M5S, Roberto Fico, che a Napoli parla di un progetto su Pompei e chiama in causa anche il ministro dei Beni Culturali. E lo fa sottolineando quella che e’ “la loro idea di Stato, come di una proprieta’ privata” e il “loro modo di agire”. Franceschini presidente della Camera non lo e’ diventato ma ha “comunque ottenuto il posto di ministro”. (ANSA).

Video==> QUI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code