Home / Commissione Cultura / LE BALLE SULL’INSEGNAMENTO DELLA STORIA DELL’ARTE E IL VOTO CONTRARIO DELLA MAGGIORANZA

LE BALLE SULL’INSEGNAMENTO DELLA STORIA DELL’ARTE E IL VOTO CONTRARIO DELLA MAGGIORANZA

Storia Arte
Sono tutte balle quelle che stanno circolando da qualche giorno sul web circa la presunta votazione da parte della Commissione VII, Cultura , Istruzione e Scienza a favore dell’abolizione dell’insegnamento della Storia dell’Arte.

Non è mai stata fatta alcuna votazione del genere.

L’ultima volta, infatti, che la commissione ha trattato l’argomento è stata in merito alla discussione, in commissione e poi in Aula, del Decreto Legge Istruzione.

In Commissione il #M5S aveva presentato un emendamento per il reinserimento della disciplina laddove era stata tragicamente eliminata dalla stolta e famosa Riforma Gelmini (ancora ringraziamo). L’emendamento venne dichiarato “inammissibile per estraneità di materia”…Curioso che sia stato dichiarato estraneo ad un decreto sull’istruzione un emendamento che riguardava l’offerta formativa!!!! In ogni caso, questo genere di sotterfugio viene spesso utilizzato dalla maggioranza per evitare di affrontare una questione scottante e, quindi, evitare di prendere una posizione ed esprimere un voto a riguardo.

Non ci siamo arresi, però, e lo stesso emendamento lo abbiamo presentato in Aula dove è stato BOCCIATO dalla Maggioranza.

(Ecco il video di dichiarazione di voto della collega Maria Marzana portavoce a 5 stelle sull’emendamento. Il video riporta anche l’intervento dell’Onorevole Buttiglione che vale la pena di ascoltare per renderci conto e farci un’idea di che tipo di ragionamento è consuetudine fare da queste parti…LA CAMERA RESPINGE!!!)

Il PD oggi, con un comunicato stampa, afferma di lavorare nel senso di ripristinare le ore di insegnamento della storia dell’arte ma, nei fatti, hanno avuto la possibilità di intervenire SUBITO votando il nostro emendamento e, come al solito, non lo hanno fatto, dimostrando profonda incoerenza.
Nulla, nemmeno le larghe intese, avrebbero impedito alle forze di maggioranza di votare il nostro emendamento e dare un reale segnale ai cittadini di quella famosa “inversione di tendenza” che, ahinoi, più che un intento, sembra rimanere un beffardo SLOGAN!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=zrTJL2LEIgE]

0 Commenti

  1. Giuseppe Satriano

    In coerenza con quanto dichiarato qualche tempo fa : Con la cultura non si mangia ! Non sanno che l’Arte è la sintesi più completa di quello che si è in un determinato momento storico , riflettendo essa problemi sociali, storici, economici,religiosi, tecnico-scientifici, filosofici. Poveri i nostri ragazzi, non capiranno mai che quello strano ritratto che è la Gioconda, rappresenta uno dei momenti più alti del pensiero, della tensione ideale e delle conquiste del Rinascimento !

  2. Che dire !? Non ci sono parole, non riesco neppure ad immaginare da quale mente possa essere scaturita una tale imposizione. Chiaro, la storia dell’arte così come praticata negli istituti (ne so qualcosa) è di quanto meno artistico si possa sperimentare. L’arte ha poco bisogno della sua Storia (questo potrà servire professionalmente a chi vorrà farne una professione, ma come
    saperlo ?). Il problema richiederebbe una lunga discussione, inoltre, ancora oggi nonostante il Web dove si può virtualmente vedere qualsiasi opera, L’arte ha ancora in modo assoluto la necessità di essere esperita direttamente, Dal Vivo, le immagini riprodotte, anche le più fedeli danno solo una pallidissima idea di quello che sono, per lo più diventano nozioni visive.
    Ultimamente ho visto un autoritratto di Ligabue, immagini dello stesso se ne possono trovare ovunque, ma davanti al dipinto rimani impietrito, un sudore freddo ti scende dalla fronte…….
    L’arte fra le tante altre cose è anche questo e non può essere meno.

  3. Basta nozionismo! L’arte va praticata.

  4. Luca D Giacinto

    ho ancora ricordi e un’ infarinatura di quanto studiato 30 anni fa alle scuole medie per lo meno mi permette di capire epoca e stili e essendo in italia ogni angolo e’ un’opera d’arte, e’ una materia fondamentale per una cultura generale.

  5. Buonasera a tutti
    il commento di Luca di Giacinto porta, a mio parere, ad un solo punto: si vorrebbe abolire tutto ciò che ha reso grande l’Italia in tutto il mondo.
    Non riuscirò mai a comprendere perchè tutto ciò che rende unico il nostro BelPaese venga villaneggiato e trattato in modo così poco intelligente.
    Abbiamo di tutto nel nostro Paese (dal mare alle montagne, dalle bellezze storiche ai paesaggi) e dobbiamo copiare quelli che una classe politica miope giudica esempi da imitare?
    Massimo Furini

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code