Home / Commissione Cultura / Decreto Istruzione: borse di studio e biblioteche scolastiche

Decreto Istruzione: borse di studio e biblioteche scolastiche

biblioteche_scolastiche
Nel decreto istruzione risultano stanziati 15 milioni per le borse di studio di tutti gli studenti delle scuole d’Italia; Noi del M5S riteniamo questa misura “insufficiente”. Facendo due conti: se dividiamo questa somma per il numero di studenti riusciamo a soddisfare lo 0,004% delle esigenze delle famiglie considerando che queste spendono in media circa 500 euro all’anno tra libri ed altre spese relative all’attività didattica. Come stiamo cercando di intervenire: aumentare tali risorse sottraendole alle scuole private ai contributi all’editoria…

Un’altra misura del decreto prevede la possibilità per le scuole di istituire una propria biblioteca per concedere libri in prestito agli studenti che ne hanno necessità. Il nostro intervento emendativo, accolto in Commissione, è stato quello di permettere il comodato d’uso non solo di libri nuovi ma anche di “libri usati” che diventano patrimonio degli istituti. Tutto ciò non solo a beneficio del singolo studente ma dell’intera collettività, essendo questi libri patrimonio della scuola saranno messi in circolo anno dopo anno.
Questa iniziativa permetterebbe da un lato ad Associazioni, enti e singoli cittadini di donare libri alla scuola, e dall’altro permetterebbe alla scuola di risparmiare qualora, rivolgendosi alle librerie, anzicchè acquistare solo libri nuovi, potrebbe prendere in considerazione anche quelli usati.

[youtube=http://youtu.be/6yt2Lw8grbg]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code