Home / on the road / Per noi continueranno a parlare i FATTI

Per noi continueranno a parlare i FATTI

SCUOLA
Tutte le categorie della scuola vorrebbero parlare contemporaneamente con la commissione cultura del movimento 5 stelle. Noi non ci siamo mai sottratto a qualsiasi confronto o tavolo e abbiamo sempre ascoltato tutti senza distinzioni, facendo carico dei diritti negati e delle ingiustizie. In queste settimane avremo meno tempo da dedicare agli incontri con i cittadini perchè c’è un lavoro intenso in commissione che stiamo svolgendo contemporaneamente sul decreto scuola e il decreto cultura. E penso che tutti si aspettano da noi FATTI e non CHIACCHIERE. Conosciamo le istanze di tutti perchè leggiamo le vostre missive.

Abbiamo scelto una strada difficile, ma l’unica possibile in questo paese. Unire la classe docenti, unire i cittadini, dopo che per decenni sono state divisi e strumentalizzati da destra e sinistra che hanno lavorato a categorie da mettere uno contro le altre. Noi non siamo complici di questo disastro, ma lo ereditiamo e vogliamo con responsabilità e trasparenza lavorare per portare al centro della società scuola, cultura, università e ricerca, come abbiamo richiesto dal primo giorno che stiamo in parlamento con i FATTI: mozione di ripristino dei fondi per cultura e istruzione miseramente bocciata in aula da PDL e PD-L.

Per noi continueranno a parlare i FATTI, seguite i lavori di commissione, gli emendamenti che presenteremo sul decreto scuola e cultura e osservate il comportamento degli altri partiti.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=7Qpzfyo7kAg]

0 Commenti

  1. maria angela berchi

    Caro Luigi sono molto contenta di quello che fai e sono d’accordo con le cose che dici, non solo: nella nostra scuola si ragiona già così: tutti uniti : Devo segnalarti però una grossa ingiustizia a cui vorrei che tu cercassi di porre rimedio: i politici ci stanno saccheggiando le graduatorie!!! Basta infatti che un politucolo di consigliere d’opposizione di un comune di 300 abitanti arrivi fresco di nomina a lavorare che noi che PAF! ti frega il posto in graduatoria perchè quest’alta carica conferisce al nostro due asterischi! Più di un malato terminale di tumore!!! Ma ti sembra giusto??? Con tanta stima e simpatia ciao!

  2. M5S=abolizione graduale dei libri di testo per sostituirli coi testi digitali. Chi scriverà i testi? Gianroby? Future shock!

    • L’emendamento #m5s approvato prevede che a partire dall’anno scolastico 2014-2015 ogni dipartimento degli istituti scolastici elaborerà materiale didattico digitale che potrà essere adottato come libro di testo.

      L’opera didattica multimediale sarà affidata a uno staff di docenti, in collaborazione con gli studenti delle proprie classi, per essere poi distribuita attraverso piattaforme digitali a tutte le scuole pubbliche del territorio italiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code