Home / Acqua / Acqua: battaglia su tutti i fronti

Acqua: battaglia su tutti i fronti

231139_162294917167114_207275_n

LA STANGATA DEL SENATORE SARRO (PDL) SUI CITTADINI DEI COMUNI DEL VESUVIANO-SARNESE. GORI INCASSA E il GOVERNO GLISSA.
La battaglia per l’acqua pubblica va combattuta su tutti i fronti, al fianco dei comitati civici e delle vertenze locali portate in parlamento dall’interrogazione del deputato Gallo ed altri.
C’è una legge incostituzionale della regione che decide sui servizi idrici e la costituzione non lo permette, ma il governo si, anche se ci sono sentenze della Consulta.

Il Governo glissa completamente sulla contestazione della cosiddetta “delibera Salva-Gori”, emanata dalla giunta regionale della Campania in una “situazione di sostanziale vuoto di democrazia e anticostituzionale”, in virtù della quale la Regione Campania rinuncia formalmente a parte del credito (70 milioni di euro).

L’aumento tariffario della GORI deciso dall’illegittimo commissario Sarro (senatore pdl) per i comuni del vesuviano-sarnese si basa su di un piano d’ambito bocciato dai sindaci nel 2009. Il governo ci informa che l’AEEG ha aperto un istruttoria che potrebbe anche avvallare tale aumento a vantaggio di un gestore, che da tanti, è stato definito un “grande carrozzone” che imbarca esponenti politici nel suo organico.

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5-00595

RISPOSTA SOTTOSEGRETARIO

0 Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code