Home / Autogoverno / Disperdere il potere

Disperdere il potere


Non chiedo una delega, ma una partecipazione attiva dei cittadini.

Il programma del MoVimento viene costruito ogni giorno in rete su una piattaforma dinamica: il WIKI. Se i cittadini non partecipassero non ci sarebbe il programma del MoVimento a 5 stelle in Campania, ma è come dire che la società civile attiva non sappia costruire un’alternativa. Un affermazione subito smentita se guardate il Programma1.0 fatto dai cittadini

Non credo che un rappresentante possa da solo cambiare meccanismi della politica così marci, e non può farlo neanche una maggioranza di rappresentanti. Ma un MoVimento è una forza che fa paura. Una forza che può assediare il palazzo della regione, inondare la sala consiliare

La società civile, giorno dopo giorno, sta già mettendo in campo gli strumenti per un autogoverno con i Gruppi di acquisto solidale, le critical mass, i progetti come Ragnatela.
Altro si può fare per accelerare questo processo anche nelle istituzioni.

– WebCam nei consigli regionali, comunali, con la possibilità di commentare la diretta.
– Obbligatorietà di pubblicazione on-line e di discussione in assemblee cittadine delle leggi messe in votazione ai consigli, con possibilità da parte di tutti di commentare, emendare, proporre e decidere.
– Bilancio partecipato.

Insomma tutti gli strumenti capace di disperdere il potere in mano a pochi e distribuirlo alla comunità attiva.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code